MAMMOGRAFIA 3D con TOMOSINTESI

Con l'immissione sul mercato delle nuove attrezzature mammografiche con Tomosintesi, la tecnologia giunge ad offrire nuovi contributi e notevoli miglioramenti nel settore della mammografia digitale.

Diversamente da quanto tipico dei mammografi fino ad oggi presenti sul mercato, questo sistema rivoluziona profondamente i concetti che sono alla base di una metodica così importante all'interno del percorso di diagnosi del tumore della mammella.

I nuovi sistemi con tomosintesi in effetti realizzano nuovi standard in tema di qualità e precisione diagnostica mediante una nuova tecnologia che prevede l'effettuazione dell'esame mediante una scansione della mammella che permette di visualizzare fette di tessuto nell'ordine di 1 mm con minima dose rispetto ai mammografi analogici e/o digitali di vecchia generazione, con una accuratezza diagnostica delle immagini impensabile fino a pochi anni fa

Esami eseguiti

  • Mammografia monolaterale
  • Mammografia bilaterale
  • Mammografia monolaterale con Tomosintesi
  • Mammografia bilaterale con tomosintesi

Perchè si fà?

La mammografia è l'unica metodica che permette al medico di diagnosticare neoplasie della mammella anche in fase precocissima, quando cioè il loro trattamento determina la completa guarigione.
Questa tecnica permette infatti di individuare i tumori quando ancora sono iniziali, di dimensioni a volte di pochi millimetri, ancora non palpabili né documentabili con altri esami medici.
Proprio per la capacità della mammografia di diagnosticare tumori molto piccoli essa diventa l'esame ideale e indispensabile per il controllo di tutte le donne oltre i 40 anni, età in cui il rischio di ammalarsi aumenta in modo significativo.
Prima dell'esame Non occorre osservare particolari accorgimenti nei giorni precedenti l'esame.
La fase del ciclo mestruale non è condizionante ai fini della qualità delle immagini; tuttavia è preferibile eseguire l'esame mammografico evitando la fase periovulatoria (metà ciclo) e/o premestruale qualora la mammella risultasse in tali periodi particolarmente dolente.
E' opportuno evitare l'uso locale di qualsiasi tipo di cosmetico, olio, crema e soprattutto talco, nelle ore precedenti l'esame.
Nonostante la mammografia impieghi bassissime dosi di raggi X è opportuno che non venga eseguita in gravidanza, soprattutto nel primo trimestre; evitare quindi l'esame se non è possibile escludere con sicurezza un'eventuale gravidanza.

Prepararsi all'esame?

Al momentro dell'esecuzione dell'esame e importante portare con se tutta la documentazione relativa ad indagini precedenti.

Come si svolge?

Da sempre il momento più traumatico per la paziente durante l'esecuzione dell'esame mammografico consiste nella compressione del seno; tale manovra si rivela tanto dolorosa quanto necessaria alla buona riuscita dell'esame.

Per questo motivo il mammografo FUJIFILM Amulet Innovality è stato dotato di un innovativo sistema brevettato di compressione definito "adattativo"; la superficie che viene a contatto con il seno non è rigida ma capace di flettersi gradualmente, adattandosi alla forma del seno e riducendo al minimo il dolore percepito dalle donne, soprattutto in presenza di seni densi e compatti.

Inoltre con un tempo di esposizione di soli 4 secondi il mammografo FUJIFILM Amulet Innovality permette l'esecuzione dell'esame in un tempo nettamente inferiore ad altre attrezzature presenti sul mercato, migliorando quindi ancor di più il comfort delle pazienti.